Ultimi articoli

La sfida di Andrew Sullivan al giornalismo tradizionale

L’anno zero del giornalismo on line potrebbe coincidere con una data: 3 gennaio 2013. Andrew Sullivan, fondatore del popolare blog americano The Dish, ha annunciato che dal 1 febbraio il suo sito presenterà contenuti a pagamento visibili solo a chi effettuerà una sottoscrizione annuale di 19,99 dollari. A poche ore dall’annuncio, Sullivan ha raccolto 333 … Continua a leggere

Quattro motivi per cui Twitter non significa democrazia

Dopo la “salita” in politica, la “discesa” su Twitter. Il premier Mario Monti risponde alle domande arrivate via cinguettio. Ma il confronto con i cittadini resta un’illusione. Perché a popolare Twitter è il circolo degli opinion leader. E perché basta selezionare le domande per eludere quelle che non piacciono. Nel frattempo, i contenuti sono spariti Continua a leggere

Due corsie, un pedaggio: il futuro delle news passa per il “metered paywall”

Gli editori scommettono sul successo del modello a pagamento “Information wants to be free”. A dirlo, nel 1984, fu il guru della tecnologia Stewart Brand, in occasione della prima Hackers Conference nella contea di Marin, in California: «L’informazione vuole essere libera, perché il costo per produrla sta diventando sempre più basso». Per anni le notizie … Continua a leggere

Sulia, il “super quotidiano” digitale

Più di un aggregatore, oltre il social network tradizionale, raffinato come i giornali: è il tentativo di dare un ordine all’informazione dispersa sfruttando le potenzialità della Rete   Al tempo di Internet ricostruire una vicenda o sviscerare una notizia è diventato come seguire le molliche di Pollicino: bisogna ripercorrere le vie della Rete, facendo zapping … Continua a leggere